Abiti corti e lunghi, per un look sexy dall’aperitivo alla sera

Pubblicato il 30/04/2019

L’aperitivo, più comunemente conosciuto come happy hour, è considerato il “tempo libero” per eccellenza. Per lo più visto come un modo informale per divertirsi con le amiche, tuttavia anche come un’opportunità di partecipare ad eventi di lavoro, che quindi richiedono un dress code più formale.

La moda dell’abito da cocktail può essere attribuita agli anni ’40, quando le star del cinema indossavano questo capo d’abbigliamento durante gli incontri pomeridiani; lo stile era molto semplice, lineare e dai colori neutri.
A partire dagli anni ’80 si è cominciato a definire un abito da cocktail sulla base della sontuosità e non tanto della lunghezza. Oggi questi abiti sono stati riadattati ai nostri tempi, anche se si può dire che per ogni donna, la scelta dell’abito da indossare dipende soprattutto dal tipo di evento al quale bisogna partecipare.

Come scegliere l’abito da cocktail perfetto


Per fare una selezione accurata dei possibili abiti da poter indossare dall’aperitivo fino alla sera è importante soffermarsi su alcune caratteristiche:

  • ciò che caratterizza maggiormente l’abito da cocktail è la lunghezza che può variare da sopra il ginocchio fino a sopra le caviglie, più è lungo, più è adatto anche per continuare la serata dopo un aperitivo;
  • un altro particolare sul quale è necessario soffermarsi per la scelta dell’abito è sicuramente il colore. Se si vuole puntare all’eleganza per eccellenza, il nero è sempre perfetto e adatto a qualsiasi tipo di aperitivo e serata; se invece si vuole osare un po’ di più, si possono indossare anche tonalità più accese, dal rosa al giallo, dall’arancione al rosso o anche colori come il blu e il verde acqua, molto adatti agli aperitivi spensierati in riva al mare;
  • il tessuto è un altro elemento essenziale, la scelta non deve essere dettata solamente dalla stagione, ma anche tenendo conto dell’evento al quale bisogna partecipare e dalle tendenze del momento, possono essere indossati abiti in chiffon, pizzo, seta e georgette, con tagli lineari e semplici;
  • infine come ultimo dettaglio, ma non meno importante, troviamo la scollatura, che non deve essere troppo evidente ma è preferibile uno scollo a barchetta o girocollo, se si vuole avvalorare il proprio look si può optare anche per il classico scollo a “V”, ma con moderazione, perché il rischio di cadere nel fuori luogo è sempre dietro l’angolo.

Outfit Mangano per una serata all’insegna del “lungo” e del “corto”

La proposta di Mangano per un look che rievoca la serenità e la spensieratezza di un aperitivo e serata estiva è l’ABITO WINE (limited edition), con un corpino in pizzo chantilly e una ricchissima gonna lunga in raso, con un motivo a “cascata” di gale e rouches asimmetriche, che sottolineano il sapore romantico e ricordano la brezza estiva.


Per chi invece preferisce osare maggiormente, sulla destra Mangano propone l’ABITO ZAHINA, lungo in georgette, sbracciato, con un corpino incrociato e giochi di doppie rouches che creano delle asimmetrie femminili sul corpino.
Sulla sinistra l’ABITO SMITHS, in raso con un corpino incrociato che mette in risalto la schiena nuda, l’ampia gonna sciolta a portafoglio crea coda sul retro, sottolineando l’animo rock.

Infine, per chi preferisce gli abiti corti, la proposta di Mangano è l’ABITO DANCER, con particolari in pizzo e con giochi di rousches che scivolano sul corpino.

E voi, siete pronte a rilassarvi ad un buonissimo aperitivo estivo con gli abiti Mangano?

PayPal