Oro e paillettes per un outfit scintillante

Pubblicato il 11/04/2019

E’ tra i momenti più attesi dell’anno e dalla città meneghina, è la settimana in cui Milano lascia spazio ad installazioni creative: la Milan Design Week. Designer di tutto il mondo espongono le loro realizzazioni raccontando le fasi e i tempi di lavorazione.

Mangano non si esime dalla collaborazione ed ogni anno supporta i talenti emergenti combinando la storicità del brand con l’innovazione di materiali e forme. E’ proprio in questo contesto che alcuni lavori di Nataly Rodriguez, designer messicana, vedono la luce in uno spazio espositivo d’eccezione: la vetrina del negozio di Mangano in Corso Como. La peculiarità dei suoi lavori? Ispirata al concetto di Re Mida-come ha appunto chiamato la sua collezione- ricava dall’ananas un materiale simil-pelle dorato.

Un’alternativa non convenzionale alla plastica e al metallo, ottenuta dalla lavorazione della fibra del frutto fino ad ottenere un tessuto “high-tech”, un materiale eco-tessile molto resistente. E se Re Mida trasformava in oro tutto ciò che toccava, Nataly ha il grande dono di creare delle opere di arredo con un design innovativo e a basso impatto ambientale. Ma l’oro, metallo nobile per antonomasia, è anche il colore must per gli accessori e l’outfit della primavera-estate 2019.

Nataly Rodriguez

Outfit Mangano per uno stile “prezioso come l’oro”

Luccicanti come l’oro, l’abito monospalla Artax e l’abito Jarina (indossato in copertina dall'influencer Federica Del Sale)  sono perfetti per un outfit distinto che faccia risplendere ogni donna.

Per chi, invece, voglia sentirsi comoda ma senza rinunciare a mostrare le sue forme sinuose Mangano propone il pantalone Whisper abbinato alla blusa Jolie.

Tappe storiche delle paillettes

Tra storia e leggenda, si narra che i primi dischi luccicanti siano stati ritrovati sull’abbigliamento funebre del faraone Tutankhamon. Con un volo pindarico possiamo ripercorrere le pietre miliari delle paillettes in 5 momenti importanti:
1) Anni 20: riflettono sui costumi delle ballerine Charleston e sugli abiti da sera. Le vediamo spiccare poi in tutto il loro splendore sul costume di scena di Daisy Buchanan, protagonista femminile dell’adattamento cinematografico del romanzo “Il grande Gatsby” di Francis Scott Fitzgerald;
2) Anni 30-40: le paillettes appaiono più abbaglianti sul set cinematografico grazie all’attrice Joan Crawford, che le indossa in vari film. Tra i più famosi Humoresque (1946) in cui sul grande schermo appare in tutta la sua bellezza con un abito da sera con paillettes dorate disegnato dal costumista Gilbert Adrian;
3) Anni 50-60: le paillettes diventano di uso comune e tirano fuori la diva che c’è in ogni donna; 
4) Anni 70-80: il boom con il genere musical glam-rock e mise in versione “disco ball”;
5) Anni 90: ritornano alla ribalta grazie al contributo di personaggi del panorama musicale pop come Michael Jackson.

E voi siete pronte per un outfit scintillante?

PayPal